MARIO TZORTZAKIS

PRESIDENTE COMMISSIONE GEMELLAGGI SPARTA

 

"Non si può dire che sono un ospite a Taranto: sono a casa mia perchè Taranto è una città spartana più spartana anche di Sparta"

DARIO FRANCESCHINI

MINISTRO DEI BENI E DELLE ATTIVITA' CULTURALI E DEL TURISMO

 

"E' un progetto molto bello. Penso al fatto che Taranto è l'unica città spartana del mondo e Sparta è un brand che nel mondo ha un successo incredibile: tutto il mondo, nel mondo dello sport e in tanti settori. Quindi davvero investire su questo deposito di memoria è anche una grande carta nella competitività del turismo mondiale"

L’ASSOCIAZIONE NAZIONALE ARCHEOLOGI guarda con interesse al progetto “Taranto, la città spartana” che costruisce attorno al nome “Sparta” l’embrione di una rinascita sociale e culturale, che riscatti l’intero territorio cancellando l’immagine negativa che le vicende dell’ILVA hanno impresso sulla città magnogreca.

L’Associazione Nazionale Archeologi segue da sempre le iniziative che puntano, attraverso il patrimonio culturale, al rilancio dei territori, specialmente di quelli più “difficili” dal punto di vista economico e sociale.

 Taranto è forse in questo senso una “città simbolo” in Italia, poiché racchiude l’insieme delle contraddizioni che una politica esclusivamente industriale comporta anche dal punto di vista della negazione e dell’annientamento delle profondissime radici culturali di una regione, l’arco ionico tarantino, che raccoglie un patrimonio archeologico tra i più ricchi del nostro Paese.

  L’Associazione Nazionale Archeologi ha nel suo DNA la convinzione di essere portatrice di un’idea del patrimonio culturale e delle sue professioni come motore di sviluppo  e sosterrà la sfida, non breve e non facile,  intrapresa dal progetto “ Taranto, città spartana” per rilanciare la città partendo dal suo patrimonio culturale verso una completa riconversione che lasci alle generazioni future un patrimonio condiviso e non un territorio devastato.

PIETRO GRASSO

PRESIDENTE DEL SENATO

“Un esempio di come si possano scardinare i luoghi comuni lo sta provando a dare la città di Taranto con il progetto Sparta”. E a proposito del progetto “Taranto città spartana” dice: “Conosciuta oggi come città dell’Ilva e dell’inquinamento sta trovando una sua propria strada con un progetto ambizioso. Guardare al futuro a partire dalla sua storia antica e proporsi come unica città spartana nel mondo, intercettando in questo modo i milioni di cittadini che nel mondo sono legati al mito di Sparta. Devo confessarvi che, prima di imbattermi nello studio relativo a questo progetto, nemmeno io immaginavo fossero così tanti ma tra la passione storica, quella sportiva e quella mediatica ho scoperto che esiste un brand ‘Sparta’ che può davvero rappresentare un volano per una città così sofferente”.