La costruzione grafica del Brand TARANTO parte dall’analisi stessa del nome della città che deriva dal genitivo greco del suo antichissimo nome, Taras, TAPAΣ in greco dorico.

Essendo il brand urbano l’essenza di ciò che l’ente urbano-territoriale intende comunicare al mondo, valore aggiunto di una offerta eterogenea di qualità, è necessario che graficamente sia facilmente ed universalmente riconoscibile. Proprio per questo motivo, la ricerca grafica si è mossa lungo il binario della narrazione spartana scandendone i simboli più riconoscibili.

    

In tal senso, è inconfutabile che la lettera greca lambda (Λ), uno degli elementi grafici degli scudi spartani richiamante l’antica origine Lacedemone, sia universalmente riconosciuta come simbolo distintivo dell’identità spartana.

Inoltre, è estremamente suggestivo e dal grande significato moderno, lo scudo come elemento di protezione, considerato, nella civiltà spartana, non solo uno strumento di difesa ma anche, e soprattutto, un elemento sacro. Ne troviamo testimonianza negli apoftegmi delle donne spartane di Plutarco:

Un’altra, nel porger lo scudo al figliuolo, l’ammoniva dicendo: “Torna con questo o su di esso”.

Un’altra, porgendo pure lo scudo al figliuolo e confortandolo, diceva: “Questo sempre ti conservò tuo padre, conservalo ancor tu o pensa di morire”.

Lo scudo come elemento di protezione di una intera comunità, da un lato, e l’identità spartana  come elemento di apertura e condivisione con l’intero pianeta che l’ha adottata straordinariamente costruendo un brand già affermato in tutto il mondo, intriso di valori positivi, diffuso in ogni cultura e ad ogni latitudine, antico nel tempo e attuale nell’immagine costituiscono gli ingredienti chiave per la formulazione del brand “TARANTO”.

Dunque, l’esclusiva fondazione spartana di Taranto diventa elemento centrale attorno al quale costruire l’intero progetto di rigenerazione e rilancio della città. Ma come possiamo esprimere graficamente questa centralità?

   

Agendo sulla “A” centrale di TAR A NTO e sostituendola con la Λ lacedemone (spartana).

 

  

TAR Λ NTO. A questo punto non resta che cerchiarla per introdurre l’elemento “scudo”.

Così nasce il brand. Diamo quindi il benvenuto in