Osservando Taranto e Siracusa, è inevitabile abbandonarsi al più naturale degli accostamenti, un accostamento che fonda le sue radici nel remoto passato, a partire dalla loro fondazione tutt'altro che casuale.
Difatti, andando al di là delle suggestive profezie oracolari, le terre di Taranto e Siracusa, già conosciute come luoghi di approdo nei secoli che precedono la loro fondazione, diventano location ideale in cui erigere le nuove città potendo godere di una posizione strategico-difensiva ottimale secondo la comune matrice dorica.
Dunque partirono sapendo cosa avrebbero trovato.
E fu così che, gli Spartani per Taranto e i Corinzi per Siracusa, diedero vita alle due città-simbolo della civiltà occidentale.